Spring Archaeology 2022

Spring Archaeology nasce come progetto mirato a fornire a giovani ricercatori e professionisti un’opportunità per mettersi alla prova e dialogare, come viaggio attraverso le molte sfaccettature dell’archeologia in Italia, un paese ricco di storia e innovazione. L’evento, realizzato per la prima volta nel 2020, giunge adesso alla sua seconda edizione.

Promosso dal Dipartimento di Scienze Storiche e dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Siena in collaborazione con l’Associazione Ricreativa Culturale Let’s Dig Again, Spring Archaeology chiama alla partecipazione studenti con vari livelli di formazione, dalla laurea triennale al titolo di dottorato, liberi professionisti, istituzioni museali e associazioni culturali.

La call for papers & posters incentiva la presentazione di contributi inerenti progetti di archeologia pubblica, studio e ricerca in tutte le loro possibili declinazioni e l’applicazione di nuove tecnologie all’archeologia. In considerazione delle più recenti evoluzioni nella politica internazionale e degli ultimi indirizzi di sviluppo a livello sovra-nazionale, è stato inoltre deciso di proporre come tema quello della tutela del patrimonio archeologico e culturale. L’obiettivo, ancora una volta, è mostrare lo stato attuale dell’archeologia in Italia, i suoi possibili sviluppi e il modo in cui questa complessa disciplina si relazioni con il clima di costante cambiamento del mondo contemporaneo. Questi, quindi, i temi:

1. Comunicazione, Valorizzazione e Tutela: comunicazione dell’archeologia al pubblico e coinvolgimento di quest’ultimo negli stessi progetti di ricerca, valorizzazione di contesti o beni archeologici e/o tutela del patrimonio archeologico;
2. Nuove Tecnologie: adozione di tecnologie e metodi innovativi in relazione allo studio del patrimonio archeologico. Rientrano in questa categoria anche i contributi aventi come focus principale il coordinamento tra archeologia e altre discipline del settore scientifico al fine di ottenere nuove informazioni da dati e materiali già acquisiti e/o studiati con strumenti più tradizionali;
3. Ricerca (cultura materiale, teoria e metodo): dallo studio della cultura materiale, alle ricostruzioni su base archeologica a studi territoriali. Rientrano in questa categoria anche i contributi contenenti proposte di metodi di ricerca, così come riflessioni teoriche su limiti e possibili soluzioni degli strumenti attualmente in uso in archeologia.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Possesso di un Diploma di Laurea Triennale (posters) o titolo superiore (papers). Non sono previste esclusioni in relazione alle classi di riferimento dei titoli.
Ai partecipanti in possesso di Laurea Triennale è riservata, oltre alla pubblicazione del contributo, la presentazione di un poster in formato di stampa A1.
Ai partecipanti in possesso di Laurea Magistrale o titoli superiori è riservata, oltre alla pubblicazione del contributo, la presentazione della propria ricerca durante i tre giorni del convegno, sotto forma di interventi della durata di 20 minuti circa. In relazione al numero di contributi selezionati dal Comitato Scientifico, lo stesso si riserva il diritto di effettuare un’ulteriore selezione per le sole presentazioni.

INVIA IL CONTRIBUTO COMPILANDO QUESTO MODULO

INFORMAZIONI
springarchaeology@gmail.com

INFORMAZIONI TECNICHE
Deadline per invio dei contributi: 15 giugno 30 giugno 2022 (prorogata)
Selezione dei contributi entro il: 15 settembre 2022
Date del convegno: 27, 28, 29 ottobre 2022
Lingua abstract: italiano e inglese
Lingua contributi: italiano

I contributi pervenuti verranno selezionati da un Comitato Scientifico composto da docenti e ricercatori afferenti all’Università di Siena. È fatta riserva di ricorrere, qualora ritenuto necessario, al supporto di docenti ed esperti esterni. Si ricorda che alla proposta è necessario allegare copia in formato PDF del proprio Curriculum Vitae accademico.

LA PARTECIPAZIONE AL CONVEGNO È GRATUITA

STRUTTURA DEI CONTRIBUTI
Titolo
Autore 1, Autore 2, Autore 3…
Affiliazione dell’autore/degli autori
Abstract in italiano di massimo 300 parole. È necessario far seguire a questo anche la sua traduzione in lingua inglese.

PER I TESTI
Posters: testo di 5.000 battute massime. Dal conteggio delle battute sono escluse le note a piè di pagina e la bibliografia di accompagnamento.

Papers: testo di 25.000 battute massime. Dal conteggio delle battute sono escluse le note a piè di pagina e la bibliografia di accompagnamento.

SI PREGA DI UTILIZZARE
Times New Roman
Dimensione 12 per corpo testo
Dimensione 10 per note a piè di pagina
Colore nero
Allineamento Giustificato
Interlinea 1.5
Margini Standard, 2.4 cm

Tutte le immagini allegate ai testi dovranno essere allegate agli stessi e fornite separatamente in formato JPEG, con risoluzione pari a 300 dpi. La proposta dovrà essere contestualmente inviata sia in formato PDF che in formato Word.


PUBBLICAZIONE
I contributi selezionati saranno pubblicati negli atti del convegno sotto forma di articoli in lingua italiana con abstract bilingue (italiano e inglese). Si fa presente che, a seguito del processo selettivo, sarà consentito apportare piccole correzioni ai testi inviati come proposte nel caso di refusi o errori similari. La pubblicazione avverrà con la casa editrice Archaeopress, nella collana Access Archaeology.


ALTRE INFORMAZIONI
L’evento verrà trasmesso in diretta YouTube sul canale di Let’s Dig Again, con la possibilità, per il solo pubblico, di partecipare da remoto. Spese di viaggio, alloggio e vitto saranno a carico dei partecipanti.

COMITATO SCIENTIFICO 2022

EDIZIONI PASSATE:
SPRING ARCHAEOLOGY 2020