Culture in Crisis: Flows of Peoples, Artifacts and Ideas

International Conference on the History and Archaeology of Jordan.



L’ICHAJ, organizzato ogni tre anni (il primo è del 1980), è un evento di primaria importanza per la comunità scientifica degli archeologi e degli storici che sono coinvolti, a livello internazionale, in progetti di ricerca incentrati sulla Giordania, il Medio Oriente, il Mediterraneo le relazioni culturali tra Europa e Mediterraneo. Dal 1980, l’ICHAJ è stato ospitato nelle maggiori capitali culturali del mondo tra Amman (2016), Berlino (2013), Parigi (2010) e Washington (2007) e nei più importanti centri di ricerca a livello internazionale.


L’intento dell’ICHAJ è quello di mettere in luce il ruolo delle comunità storiche attestate in Giordania nello sviluppo delle civiltà Euro-mediterranee e vicino orientali. Per tale motivo, il tema del convegno di quest’anno (Culture in Crisis: flows of People, Artifacts and Ideas”), contribuirà a porre in rilievo l’importanza delle crisi come acceleratori dei processi storici e come momenti di formazione di energie creative tra i gruppi sociali e culturali. In questo quadro, l’ICHAJ punta ad integrare la conoscenza scientifica e la missione civilizzatrice della scienza come uno strumento di partecipazione regionale e globale e nell’ottica di contrastare tutti gli usi strumentali e di propaganda della Storia. 

L’inaugurazione dell’evento si terrà a Palazzo Vecchio, nel Salone dei Cinquecento, il 21 Gennaio dalle 10.30 alle 12.30.  Seguiranno, fino al 25 Gennaio, una serie di conferenze e workshop presso l’Università di Firenze (il programma completo lo trovate QUI).


Segnaliamo in particolar modo lo Special Event del giorno 24 gennaio presso il Teatro della Compagnia a Firenze in Via Camillo Cavour, 50/R con la straordinaria presentazione della “Founder’s Tomb” di epoca romana completamente affrescata presso Bayt Ras (Giordania).

Posted by Andrea Bellotti

La Tarda Antichità è al centro dei suoi interessi accademici e dal 2013 si occupa di comunicazione archeologica. È ideatore, speaker e social media manager di “Let's Dig Again”, progetto sviluppato come tesi triennale presso l'Università degli Studi di Siena. Fa parte di “Uomini e Cose a Vignale” dal 2011, progetto di archeologia pubblica diretto alla valorizzazione del territorio del sito del Vignale a Piombino (LI). Videogamer e appassionato di fantasy, fantascienza e thriller. Mangiatore di pizzoccheri.

Lascia un commento